Crea sito

T - Associazione Tutela delle Tradizioni Popolari del Trapanese

Vai ai contenuti

Menu principale:

T

Aforismi

Tri gunnelli, du gunnelli avìa: una vecchia e l'atra u'nsirbìa
Tre gonne, due gonne aveva: una vecchia e l'altra inutilizzabile"

Tantu siccu tantu saccu

Tanto secco tanto sacco
Espressione nissena per dire: ci sono volte in cui non si ha niente e volte in cui si ha troppo

Testa ca' un' parla si chiama cucuzza'

Testa che non parla si dice zucca
Espressione nissena per dire che una persona che non dice quello che deve o non si fa valere è stupida

T'amparari e t'appeddiri.
Ti devo insegnare e poi ti devo perdere .

Tantu ci va a quartara a l'acqua nzinu a quannu un si rumpi.
Tante volte si porta la brocca a prendere l'acqua che prima o poi si rompe.

Tantu va a quartara all'acqua, ca o si rumpi o si ciacca.
Tante volte va la brocca a prendere l'acqua che prima o poi o si rompe o si spacca (letteralmente: si crepa).

Tempu pessu e filu cassariatu
.
Tempo perso e lavoro sprecato.

Tira cchiossài nu pilu di sticchiu ca 'n carru di vòi.
Tira di più un pelo di donna che un carro di buoi.

Tira 'n sordu e vidi cu u pigghia (proverbio popolare).
Lancia una moneta e guarda chi la prende.
Si riferisce a due contendenti di poco valore. Ha dunque valore spregiativo.

Testa ca non parra si chiama cucuzza.
Testa che non parla si chiama zuccòna.
Chi si ostina a non comunicare agli altri i propri disagi.

Tummina tummina sunnu li vai, cu nn'havi cchiu picca e ccu nn'havi cchi'ossài.
I guai sono a palate, chi più chi meno, tutti ne abbiamo.

Tri pila avi u poccu e u poccu avi tri pila.
Tre peli ha il porco e il porco ha tre peli.
Riferito a una ripetizione inutile.


 
 
 
Torna ai contenuti | Torna al menu